Le regole della pizza perfetta: come prepararla a regola d’arte!

pizza perfetta

Le regole della pizza perfetta!

La pizza napoletana è Patrimonio dell’Umanità ed è uno dei piatti più noti e amati del mondo, in tutte le sue infinite versioni.

I grandi pizzaioli napoletani non cedono mai volentieri i loro segreti tramandati da maestro a garzone. Oltretutto riassumerli o raccontarli non è semplice, perché per lo più si tratta di piccoli trucchi, gesti esperti, accorgimenti impercettibili che si apprendono con l’osservazione e la pratica.

Realizzare una pizza perfetta non è semplice, ma ecco piccole regole da seguire per ottenere una pizza top.

Durezza dell’acqua

Tra gli ingredienti più determinanti per realizzare una pizza c’è l’acqua che deve essere moderatamente dura per garantire una buona compattezza dell’impasto. La durezza dell’acqua dipende dalla quantità di sali di calcio e magnesio.

Lievito

Il consiglio è di usare il lievito di birra fresco. Durante la preparazione bisogna fare attenzione a non mescolare il lievito con il sale, che inibisce la lievitazione. Metterne un po’ è comunque importante, oltre che per il sapore, per dare più consistenza all’impasto. Meglio optare per quello iodato, scioglierlo in acqua e aggiungerlo gradualmente durante la lavorazione degli ingredienti.

Manualità

La manualità di chi impasta è fondamentale: gli ingredienti vanno mescolati bene e poi il composto va lavorato energicamente. Al momento di stendere l’impasto si devono usare esclusivamente le mani che compiono gesti decisi per allargare la pasta dal centro verso l’esterno.

Lievitazione

Una volta ottenuto l’impasto, va diviso in panetti e fatto riposare per la lievitazione. Ci sono diversi tipi di lievitazione: è un processo fondamentale che influisce direttamente sulla consistenza della pizza. Generalmente una lievitazione lunga e senza sbalzi di temperatura garantisce una buona crescita della pasta ed è uno dei segreti di una pizza soffice, croccante e digeribile.

×